Salta al contenuto

Il cicloriparo di Genova, una realtà!

In questi giorni la mobilità genovese e ligure è al centro di riflessioni importanti, purtroppo, come spesso accade, dopo un fatto tragico, nella fattispecie il crollo del Ponte Morandi-Viadotto Valpolcevera.

La domanda che spesso ci poniamo è se il capoluogo ligure sia una città ciclabile o meno, ma la risposta è, a mio avviso e molto semplicemente, che qualsiasi città può esserlo se i piani alti lo vogliono.

Questo per dire che forme di ciclismo “vario” a Genova ci sono. Agonisti, turisti, bikeworkers (coloro che vanno a lavoro con la bici) si vedono sempre di più in giro. Ma chi usa la bici ha sempre più spesso bisogno di manutenzione.

Esistono varie ciclofficine di cui ci occuperemo, ma sicuramente la prima è stata il Cicloriparo. Dal 2012, prima nel centro storico e ora in via del Molo presso Palazzo Verde al Porto Antico, una schiera di volontari si occupa di piccole manutenzioni (camere d’aria, freni….) a titolo completamente gratuito. Al cicloriparo si fanno incontri didattici su come gestire i piccoli inconvenienti della bici e cavarsela da soli, si parla di storia della bici, si presentano libri, si parla di vacanze e di ciclabilità.

E’ un luogo di aggregazione, dove gli interventi sulla bici si fanno insieme ai volontari, dove ci si scambiano idee, opinioni, gesti.

Il Cicloriparo ha una pagina Facebook sempre aggiornata e un sito.

E’ aperto 11 mesi all’anno, il mercoledì dalle 17.30 alle 19 e due sabati al mese.

Published inCiclofficine e artigiani

Sii il primo a commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *