Alla scoperta della Valle Scrivia

In questi giorni, rovistando tra i libri di ciclismo, me ne è capitato per le mani uno dal titolo “La Valle Scrivia in Mountain Bike”. Non è un libro nuovo, anzi; tuttavia sfogliandolo mi sono reso conto della validità che può avere ancora oggi.

L’autore è Angelo Scorza ed è edito dallo Studio Cartografico Italiano di Genova, con carte annesse in scala 1:50.000.
Il libro contiene  itinerari che si sviluppano in Valle Scrivia, quella valle alle spalle di Genova a ridosso della provincia di Alessandria, che comprende i comuni di Busalla, Casella, Crocefieschi, Davagna, Isola del Cantone, Montoggio, Ronco Scrivia, Savignone, Valbrevenna e Vobbia.
La Valle è grande e piena di sorprese paesaggistiche e naturalistiche. Non a caso il libro propone 30 itinerari con carte topografiche e dislivello.

Le descrizioni sono molto rigorose ed è per questo che risulta uno strumento utile per chi vuol fare un’uscita in mountain bike alla scoperta di questi luoghi quasi incontaminati. Insomma del cicloescursionismo. Le stesse descrizioni, infatti, vengono completate con indicazioni di distanza, pendenza media, ciclabilità, tempo medio, quota minima, asfalto, coefficiente di difficoltà, dislivello, quota massima e km da percorrere fuori strada.
Non mi resta che augurarvi buon giro!

La mitica “Bocchetta”

Il cippo commemorativo

Per gli appassionati di ciclismo la Valpolcevera,  la zona oggi isolata dal crollo del Ponte Morandi, evoca momenti mitici del ciclismo nazionale e internazionale, recenti e passati. A Genova Pontedecimo, uno dei tanti quartieri della “Grande Genova”, l’ultimo prima dei paesi di Mignanego e Campomorone, era posizionato l’arrivo del Giro dell’Appennino.

Proprio da qui parte l’itinerario per una delle salite più belle e dure della zona interna del Genovesato, affrontata dai professionisti proprio durante il Giro dell’Appennino, il Passo della Bocchetta.

E’ veramente impegnativo, quindi adatto a ciclisti allenati, ma la fatica vale la conquista della cima, di una cima mitica. Continua a leggere

Da Genova a Genova passando per…

i monti

Genova vista dal Monte Fasce. Foto tratta dal sito Gulliver.it

Oggi vi porto a scoprire la bellezza di una parte di costa e la magia dei monti e dei paesini che sovrastano Genova, in un itinerario che in questo periodo risulta quanto mai adatto a chi vuole fare una bella uscita in compagnia o da solo.

Diciamo subito che bisogna essere allenati, perché i tratti in salita sono tanti e anche abbastanza impegnativi. Continua a leggere

San Lorenzo – Ospedaletti:

una pista per tutti!

A ponente della nostra regione, quella parte che venne definita dai coniugi Berry “la porta occidentale d’Italia”, c’è quello che si può definire “il paradiso dei ciclisti”, una pista ciclabile a due corsie lunga circa 24 km, che inizia a San Lorenzo al Mare e termina a Ospedaletti.

Costruita sulla linea ferroviaria in disuso, oggi trasferita a monte, non presenta nessun dislivello Continua a leggere